Domenica, 26 Maggio 2019

Laboratorio Propedeutica Musicale

Laboratorio di propedeutica musicale

 

La fabbrica dei suoni

 

L’obbiettivo primario del corso “LA FABBRICA DEI SUONI” è quello di avvicinare alla musica i bambini in età prescolare basandosi su un approccio di tipo ludico privilegiando gli aspetti improvvisativi ed istintivi, presenti naturalmente nel bambino, ma che vengono spesso inibiti dall’ambiente in cui si vive. Ogni attività svolta durante gli incontri è pensata per sviluppare le facoltà logico – matematiche del bambino ed è altamente socializzante, in quanto ai partecipanti viene sempre chiesto di lavorare in gruppo oppure in collaborazione con un altro compagno.

E’ da sottolineare che i corsi di propedeutica musicale non hanno come fine quello di insegnare ai bambini a suonare uno strumento: lo scopo principale di tale “disciplina” è infatti quello di offrire loro la possibilità di far affiorare un’eventuale predisposizione o passione nei confronti della musica, nonché di acquisire un linguaggio ricco e del tutto nuovo come quello musicale che, così come la lingua parlata, viene assimilato con maggior facilità in tenera età.

Gli incontri vengono studiati a seconda della risposta dei bambini agli stimoli ed alle attività proposti, tenendo presente degli obbiettivi fondamentali.

 

 

 

 

Obbiettivi

 

 

3 – 4 ANNI

 

  • Saper individuare e riconoscere i vari suoni in natura;
  • Comprendere la differenza tra situazione di silenzio e situazione sonora;
  • Cantare semplici canzoni con o senza parole (quelle senza parole favoriscono una maggior concentrazione sulla melodia che si sta cantando) con l’ausilio dei gesti.

 

4 – 5 ANNI

 

  • Comprendere il concetto primitivo di ritmo sillabando brevi parole con l’aiuto del battito delle mani o tramite l’ausilio di semplici strumenti a percussione;
  • Saper distinguere il suono dal rumore;
  • Accompagnare semplici canti tramite l’ausilio di strumenti a percussione.

 

5 – 6 ANNI

 

  • Cominciare a riconoscere alcuni tra gli strumenti più comuni, come la chitarra il pianoforte, il violino;
  • Riconoscere melodie lente da melodie veloci;
  • Distinguere un suono grave da uno acuto;
  • Consolidare il proprio concetto di ritmo ripetendo semplici e brevi frasi ritmiche proposte dall’insegnante;
  • Sviluppare la memoria musicale ripetendo brevi frasi melodiche proposte dall’insegnante.

 

 

Materiali utilizzati durante gli incontri:

 

  • Lettore cd;
  • Lettore dvd;
  • Supporti audio – visivi;
  • Strumenti a percussione ( maracas, piatti, cembali, tamburelli a sonagli, ovetti, legnetti, glockenspiel ecc.)
  • Materiale di recupero (vasetti dello yogurt, piccoli rami, ghiaia, fogliame ecc)

 

Modalità di verifica del conseguimento degli obbiettivi stabiliti:

 

L’insegnante annoterà le proprie considerazioni, lezione dopo lezione, sulla partecipazione e sulla risposta di ogni bambino alle attività e stimoli proposti per stabilire il conseguimento o meno degli obbiettivi stabiliti.

 

Importante

 

Per permettere l’esecuzione delle varie attività in maniera proficua e per consentire all’insegnante di seguire ogni bambino nel modo più accurato possibile, il progetto prevede la suddivisione delle classi in piccoli gruppi